Translate

Vinitaly 2018: le novità della 52° edizione




Dal 15 al 18 aprile la città di Verona ospita il Vinitaly uno degli appuntamenti più attesi da tutti gli addetti ai lavori e dagli appassionati di vino.

Giunto alla sua 52° edizione, il salone internazionale del vino e dei distillati organizzato da Veronafiere è diventata ormai una delle manifestazioni più importanti a livello mondiale dedicate al mondo del vino. Un vero e proprio punto di riferimento per l'intero settore enologico nazionale e internazionale, oltre che un imprescindibile punto d'incontro tra domanda e offerta.

La manifestazione, infatti, offre l'occasione a tutte le aziende vitivinicole partecipanti di farsi conoscere da un vasto pubblico, promuovere i propri prodotti ed espandere il proprio business. Inoltre dà la possibilità a tutti i wine lovers di essere aggiornati sulle novità, scoprire le ultime tendenze, conoscere le eccellenze, interloquire con i produttori ed esperti e accrescere la propria conoscenza e cultura dell'affascinante mondo del vino.

Tenutosi per la prima volta il 22 e 23 settembre del 1967, il Vinitaly ha accresciuto in modo esponenziale, anno dopo anno, il numero delle presenze ed ha scandito l'evoluzione del sistema vitivinicolo a livello mondiale, arrivando a rappresentare il fulcro di un sistema di promozione e formazione continua che comprende la rete globale di Vinitaly International e della sua Accademy., la guida Five Star Wines The Book, l'e-commerce di vinitaly Wine Club, Opera Wine, Wine2Wine, il fuori salone di Vinitaly and the City.

Parteciperanno a questa edizione oltre 4300 espositori provenienti da 33 paesi del mondo.

Per rendere la kermesse sempre più coinvolgente è previsto un ricco programma di iniziative, convegni, dibattiti, degustazioni ed eventi collaterali dedicati all'intero settore enogastronomico.

All'interno del salone un'area sarà destinata a Vinitaly Bio, uno spazio interamente dedicato al vino biologico certificato.

Tra le novità di quest'anno si segnala il World Wide Book, il nuovo catalogo on line di Vinitaly

Oltre al business e agli affari, il Vinitaly sta sempre più diventato un'occasione concreta per vivere l'enogastronomia a 360° grazie anche al fitto programma Vinitaly and The City .

Dal 13 al 16 aprilei i luoghi più affascinanti del centro storico scaligero e di alcune località limitrofe (quali ad esempio Bardolino e Valeggio sul Mincio) diventeranno l'occasione per intraprendere un vero e proprio viaggio tra prodotti e sapori del territorio.

Tra gli eventi di punta da non perdere segnaliamo Vinitaly tasting, l'evento di degustazione dedicato alle eccellenze italiane a cura di Doctorwine Selection e Vinitaly, e la Degustazione Tre Bicchieri organizzata dal Gambero Rosso. Durante quest'ultimo evento, che si terrà domenica 15 aprile dalle 11.30 alle 16.30, nella Sala Argento del PalaExpò (ingresso A2),  le etichette premiate sulla trentunesima edizione della guida Vini d'Italia – ben 436 recensite con il massimo riconoscimento – saranno protagoniste per un giorno dei banchi d'assaggio del Vinitaly. Come di consueto ci saranno i Premi Speciali (miglior rosso, miglior bianco, migliori bollicine e dolce dell'anno), i Tre Bicchieri sotto i 15 euro e i Tre Bicchieri Verdi, quelli prodotti da uve di vigneti di coltura biologica o biodinamica

Come ogni anno, inoltre, in contemporanea col Vinitaly si svolgerà il Sol&Agrifood, il Salone Internazionale dell'Agroalimentare di Qualità, una vetrina per pasta, salumi, specialità dolciarie, formaggi birre, caffè e soprattutto olio extravergine di oliva, vero protagonista del padiglione con un nutrito programma di degustazioni guidate e con l'Evo Bar, un'area dedicata agli oli vincitori del concorso Sol d'Oro, concorso internazionale giunto alla sua XIX edizione.



by Roberta Masi

 

Eleventy: qualità, stile e modernità le parole chiave della nuova collezione


Il brand Eleventy ha presentato in occasione di Milano Moda FW 2018-2019 le sue nuove proposte per il prossimo autunno-inverno.

L’intento di questa collezione è quello di dare spazio alla singolarità di ciascuna donna che ricerca un proprio nello stile l’affermazione di un proprio modo di essere e di una propria unicità..

La nuova collezione donna si rivolge a donne sempre più consapevoli dei cambiamenti di stile, che conducono in un mondo più giovane e contemporaneo, donne che ricercano una continua innovazione, sia nello stile che nei materiali.

Il filo conduttore delle delle varie proposte sono outfit moderni che escono dai soliti schemi, sempre accompagnati da riferimenti italiani, come le fantasie ritrovate negli archivi delle storiche seterie comasche, che danno vita a una proposta romantica e chic, ulteriormente enfatizzata dalle maglie realizzate con filati pregiati (come cashmere, yak e mohair), regalando a chi le indossa, ancor più femminilità e unicità. 

Un interessante mix tra tradizione e innovazione, che punta prima di tutto su di un alto livello qualitativo dei materiali e su uno stile raffinato e ricercato soprattutto nei dettagli.

Sempre più attenzione è rivolta ai temi legati al mondo dello sport, che oggi viene rappresentato da tessuti tecnici, utilizzati sia per occasioni più formali, che per la sera.

Anche in vista della prossima apertura di un nuovo store in America, il brand predilige praticità e funzionalità, che sfociano in proposte di abiti comodi, seppur contraddistinti sempre da un gusto ineccepibile sia rivolto alle forme che agli abbinamenti.

Il cashmere prosegue nella felperia, impreziosita e illuminata da ricami lavorati con canottiglie di vetro e resine, ricamati da mani esperte direttamente sul tessuto. I volumi caratterizzano l’inversatin, realizzato con contrasti di luce per dare più movimento e tridimensionalità al colore stesso. La “camicia” diventa la “blusa” che viene scaldata da dettagli di mohair rendendo tutto molto femminile e sofisticato. I “cappotti” sono lunghi per affrontare anche rigidi inverni, lavorati con punti a mano per renderli sempre più esclusivi, da alternare ai piumini.Il montone ruba spazio al mondo della piuma, che viene abbinata e arricchita dalla pelliccia. I baby lamb accompagnati da colli in mongolia realizzati nelle varie lunghezze, sono l’espressione di una sartorialità indiscussa del nostro made in Italy. L’interpretazione di alcune lane idrorepellenti di finissima qualità, vengono invece esaltate da modelli esclusivi.

Tantissimi sono i pantaloni che trasmettono sartorialità e allo stesso tempo raffinatezza. Volumi più baggy, con coulisse in lana mohair, rappresentano la parte più cool della collezione. Modelli con un punto vita più alto, risaltano invece la fisicità per chi li indossa. Gonne midi, con inserti di ricami e pellicce, arricchiscono la collezione dando la possibilità di creare un proprio stile meno rigoroso.

Il colore è il nuovo elemento che caratterizza questa collezione, nei filati, nei tessuti e nelle pellicce, che trovano una perfetta sinergia con i toni sobri e tipici del DNA del brand. Tra i colori di punta il grigio e il marrone, chespazia dal beije al marrone bruciato al bordeaux, entrambi declinati nelle loro diverse sfumature, ma anche il blu, proposto con tonalità nuove e il rosso. Molto presenti nelle texture anche le righe, scacchi e altre geometrie.

Cresce la gamma degli accessori, sempre più presenti all’interno della collezione, con scarpe, cinture, cappelli, accessori in pelliccia, bracciali, borse, sciarpe, plaid, e tanto altro, che dà vita a una proposta sempre più ricca, in modo da completare il look.

La sera informale accompagna questa collezione con abiti e felpe, che, impreziosite da ricami lavorati a mano, rubano con ironia, spazio ad una sera più divertente.

by Roberta Masi

 

Cantine d'Italia 2018, la guida per gli amanti del vino




Giovedì 30 novembre 2017 l'Associazione Go Wine presenta a Milano nelle sale dell'Hotel Michelangello in Piazza Luigi di Savoia 6 l’edizione 2018 di Cantine d’Italia, la Guida per il Turista del Vino redatta da Go Wine e dedicata a tutti gli appassionati del vino. In questo compendio è possibile trovare oltre 700 cantine selezionate, oltre 3.800 vini segnalati, 1.500 indirizzi utili per mangiare e dormire
Nel corso della serata verranno consegnati 7 Premi Speciali e 231 Cantine riceveranno il riconoscimento de “L’Impronta Go Wine”, assegnata a coloro che hanno ottenuto il più alto punteggio complessivo nelle valutazioni su Sito, Accoglienza e Vini.La guida sarà disponibile in libreria da dicembre 2017.
Alle ore 19 aprirà il banco d'assaggio che rimarrà aperto fino alle 22 con la degustazione dei vini top delle aziende premiate con il segno de L’Impronta.Costo della degustazione è di € 25,00(riduzioni € 18,00 Soci Go Wine; € 22,00 associazioni di settore). Tra le varie cantine d'Italia saranno presenti Antonelli, Argiolas, Astoria,Ca del Bosco, cantine del Notaio, Donnafugata, Ferrari, Lis Neris, Lungarotti,Marchesi di Barolo, Planeta, Selle&Mosca, Travaglini e molte altre.
L’ingresso sarà gratuito per coloro che decideranno di associarsi a Go Wine direttamente al banco accredito della serata

by Roberta Masi

Brunello e Barolo: due tra i migliori vini italiani a confronto

Alle Officine del Volo un weekend dedicato a  Barolo  e Brunello di Montalcino, due tra i migliori vini italiani
Dal 18 al 19 Novembre in via Mecenate alle Officine del Volo gli appassionati di vino hanno avuto la possibilità di degustare i vini di diversi produttori di Brunello e di Barolo, due tra i migliori vini italiani. Due vini con caratteristiche organolettiche differenti, ma considerati entrambi due eccellenze italiane. Il primo prodotto in Piemonte a base di Nebbiolo, il secondo è un vino che viene prodotto in toscana ed ha come base il sangiovese.
Un appuntamento imperdibile, che offre la possibilità ai visitatori di confrontare diverse case produttrici e diverse annate, facendo una degustazione verticale che permette di comprendere bene l'essenza di questi due vini e dei vitigni dai quali sono prodotti.
Le cantine partecipanti alla kermesse di quest'anno  sono in tutto cinquanta, alcune selezionate apposta per questa edizione.
Tra i Baroli in degustazione ci hanno colpito il Barolo "Bussia" 2013 , prodotto dall'Agricola Gian Piero Marrone, situata nel cuore delle Langhe, nei pressi del comune di La Morra, gestita principalmente da donne,  guidate dall'esperta supervisione di Gian Piero Morone. Il Bussia è frutto di una recente sperimentazione che ha convinto la critica. ottenendo il riconoscimento di Miglior vino italiano per l'inserimento nella guida 5Star Wines the Book 2017.
Tra i Brunelli abbiamo apprezzato quelli dell'azienda Col D'Orcia, Argiano, Cupano, Pietroso e Sesti, con il suo Brunello 1999, morbido e elegante, ma dotato ancora d'eccezionale freschezza, nonostante siano passati 18 anni,
Dopo il successo degli scorsi anni, la manifestazione mira a trasformarsi in un evento con più appuntamenti annuali arricchito di iniziative e incontri legati a questi due leggendari vini.

By Roberta Masi



Milano Golosa 2017: le novità degli artigiani del gusto


Dal 14 al 16 Ottobre si terrà a Milano a Palazzo del Ghiaccio in Via G.Piranesi 14 la manifestazione Milano Golosa, alla quale quest'anno parteciperanno oltre 200 produttori.
Durante i tre giorni della kermesse i visitatori potranno scoprire le eccellenze delle varie regioni d'Italia, selezionate dal Gastonauta Davide Paolini e degustare prodotti accomunati da un unico comune denominatore: l'elevato livello delle materie prime.
Rispetto alle edizioni precedenti, quest'anno è stata introdotta un'area con 9 cuochi delle Premiate Trattorie Italiane che realizzeranno i piatti più significativi e tipici della loro regione e una sezione PaniniAmo dedicata al pane imbottito, realizzata in collaborazione con la Fondazione Accademia del Panino Italiano..
La manifestazione si divide così in 5 aree tematiche: il mercato degli artigiani, dove è possibile fare acquisti, lo spazio dedicato alle degustazioni, una sezione dedicata al gelato live, una al pane ed una allo show cooking.
Molte, inoltre, sono le novità che proposte in degustazione nei vari stand in grado di soddisfare i palati più esigenti e curiosi.
La prima arriva da Capannoli, un piccolo paese situato nel cuore della Toscana, dove l’Azienda Arcenni propone le chiocciole Helix Aspersa Muller, allevate con metodo a ciclo biologico completo in un habitat naturale, seguendo un'alimentazione priva di pesticidi, mangimi e additivi chimici. Trasformate e declinate in diversi modi, le chiocciole sono la base di prodotti come le chiocciole al naturale, al ragù, patè di chiocciole, chiocciole al tartufo e chiocciole ai porri.
Per quanto riguarda gli insaccati troviamo il Salumificio Mezzaluna di Fermo con il suo ciauscolo, una crema di salame da spalmare direttamente sul pane, patrimonio gastronomico dei Monti Sibillini, i formaggi, gli insaccati e lievitati direttamente prodotti dai ragazzi che fanno parte del progetto di recupero della comunità di San Patrignano e la  ventricina dell’Azienda Fracassa di Sant'Egidio alla Vibrata (TE), un salume che ha come ingredienti il lardo, la carne di suino, il sale dolce di Cervia e le erbe aromatiche, che ben si abbina con il Nero di Troia e i taralli di Terrasolata di Trani (BT) o con l’Aglianico del Vulture di Cantina di Venosa (PZ), novità vinicole della manifestazione.
Per gli amanti del dolce assolutamente da non perdere il mandorlato di Modigliana e il Dolcelatte.
Il primo è un dolce dal sapore antico, realizzato dall'Azienda Modigliantica di Modigliana (FC). secondo una ricetta segreta che non prevede l’utilizzo di uova, latte, burro, margarina, burro di cacao e nessun conservante, riconosciuto dal 2010 come prodotto agroalimentare tradizionale dell’Emilia Romagna, prodotto.
Il secondo, prodotto seguendo una ricetta segreta dalle Officine Dolcelatte di Luserna (TN), è una crema di latte di montagna, proveniente dalle malghe trentine, ideale come dolce su pane, panettone e fette biscottate, ma anche abbinata ai formaggi o da sola con un vino da meditazione.
Per la prima volta a Milano Golosa sarà presente anche per il pasticcere Angelo Grippa di Eboli (SA) con i suoi lievitati ai profumi e ai sapori della Piana del Sele:  dal Pan del Sele con nespole, more selvatiche e fragole della Piana al Juvulese con albicocche juvulesi ebolitane candite al Tre Impasti un po’ panettone, un po’ babà con uva passa del territorio e bagna al rum..
Tra gli stand di Milano Golosa si confermano tanti i produttori con curiosità e prodotti selezionati: dai salumi di maiali “tranquilli” ed extrapesanti di Bettella alla coppa piacentina del salumificio La Rocca; dal Jamón Ibérico Pata Negra 100% Bellota de La Fenice ai culatelli di Antica Corte Pallavicina; dalla mortadella Artigianquality al capocollo Santoro, dai formaggi firmati Val d’Aveto ai filetti di tonno Colimena, alla birra Follina e del Birrificio Italiano; dai fichi imbottiti e ricoperti di cioccolato delle Premiata Ditta Colavolpe alle confetture e al cioccolato Stringhetto; dai lievitati di Infermentum ai panettoni siciliani di Bonfissuto; dalla Martarè di Villa Marta ai gelati Giavazzi; dalle focacce della pasticceria Tabiano agli intramontabili Krumiri Rossi.
L’evento sarà aperto al pubblico sabato 14 ottobre (dalle 12 alle 20:30), domenica 15 ottobre (dalle 10 alle 20:30) e lunedì 16 ottobre (dalle 9 alle 17). Tanti gli eventi che coinvolgeranno anche altri luoghi – ristoranti ed enoteche del centro – con il programma di Fuori Milano Golosa.
Il biglietto d’ingresso, come nelle passate edizioni sarà di  10 euro a persona, 5 euro per i bambini dai 6 ai 12, bambini minori di 6 anni gratuito.
Il programma sarà presto disponibile sul sito della manifestazione (www.milanogolosa.it).

MILANO GOLOSA IN BREVE
14-15-16 OTTOBRE 2017
Palazzo del Ghiaccio | Via G. B. Piranesi 14, Milano
0286462555/1919
info@milanogolosa.it
www.milanogolosa.it
Facebook: @MilanoGolosa
Twitter: @ilgastronauta
Instagram: @gastronauta_official

ORARI AL PUBBLICO
Sabato: 12:00 – 20:30
Domenica: 10:00 – 20:30
Lunedì: 09:00 – 17:00

Moda e vino s'incontrano durante la "Vendemmia" di via Montenapoleone

Dal 9 al 15 di ottobre a Milano torna "La Vendemmia" di Via Montenapoleone,  uno degli eventi più glamour del capoluogo meneghino



Ottobre è il mese della vendemmia. Mentre nelle campagne si raccoglie l'uva e si inizia la sua trasformazione in mostro e in vino, a Milano si celebra quest'occasione particolare degustando calici di vino e girovagando tra i negozi più "in" della città, tra eventi mondani ed esperienze multi sensoriali di altissimo livello. 

Questo accade dal 9 al 15 di ottobre durante "La vendemmia" , l'ormai celebre l'appuntamento tra moda e aziende vitivinicole  organizzato da MonteNapoleoneDistrict in collaborazione con il Comitato Grandi Cru d'Italia, giunto ormai alla sua ottava edizione. 

Anche in questa edizione le boutique delle vie del Quadrilatero della moda, da via Montenapoleone a via Verri, via Sant’Andrea, via Santo Spirito, via Borgospesso, offriranno ad un numero selezionato di ospiti un'esperienza di shopping unica e coinvolgente. I punti vendita proporranno, infatti, in degustazione le etichette più prestigiose dei vini italiani e internazionali, metteranno in mostra le ultime collezioni, e riserveranno ai loro clienti servizi esclusivi, come il sales assistant dedicato, la possibilità di consegna in hotel o presso l'abitazione per tutta la durata della manifestazione.

In decisa crescita il numero dei brand coinvolti in quest'iniziativa, che passa da 30 a 105, con un particolare aumento dell'adesione da parte anche di hotel e ristoranti. 

Per l'occasione i ristoranti più esclusivi di Milano, quali ad esempio Don Carlos, Don Lisander, Finger's, Berton solo per citarne alcuni,  proporranno particolari menù a tema abbinati ad un calice di vino, ad un prezzo speciale ( costo 35 euro a pranzo e 60 euro a cena).
Gli hotel a cinque stelle organizzeranno, inoltre, delle attività speciali legate al mondo eno-gastronomico; da menù ad hoc, a degustazioni, incontri personalizzati con sommelier e wine experience e proporranno speciali pacchetti Five Star Luxury Hotel "La Vendemmia" che danno diritto al VIP pass per accedere agli eventi in calendario. 
Aderiscono all'inziativa: Armani Hotel Milano, Baglioni Hotel Carlton, Bulgari Hotels MilanoExcelsior Hotel Gallia, Four Seasons Hotel Milano, Grand Hotel et de MilanMandarin Oriental Milano, Hotel Principe di Savoia, The Westin Palace Milan. 

L'evento clou della manifestazione è rappresentato dall'Asta di vini esclusivi offerti dai soci del Comitato Grandi Cru d'Italia e battuta da Christi's. 

L'iniziativa, che si terrà Giovedì 12 ottobre, presso la Sala delle Colonne dello splendido Palazzo Bovara in Corso Venezia 51 a Milano, permetterà ai collezionisti e agli appassionati di acquistare una selezione di etichette tra le più importanti al mondo. 

Il ricavato sarà interamente devoluto all'associazione Dynamo Camp Onlus, fondata nel 2007, una struttura di terapia intensiva dove i bambini affetti da gravi patologie possono tornare ad essere bambini.

Il programma prosegue Venerdi 13 ottobre a Palazzo con il
 "Wine Tasting", un'esclusiva degustazione di cento etichette selezionate dal Comitato Grandi Cru d'Italia, accessibile solo su invito, dove gli ospiti potranno scoprire cosa si nasconde dietro un'ottima annata.  

Da venerdì 13  a domenica 15 Ottobre le aziende vinicole che aderiscono all'iniziativa organizzeranno delle visite 
gratuite alle cantine. Trasferimento con autista o elicottero a pagamento e su richiesta. 

I possessori di Vip Pass potranno, inoltre, prendere parte, inoltre, alla  87esima Fiera Nazionale del Tartufo Bianco d'Alba.

Una manifestazione assolutamente da non perdere per tutti gli appassionati di vino e moda e un'occasione per vivere l'atmosfera fastosa della vendemmia in modo alternativo tra eventi, lusso e mondanità.

Roberta Masi

I vini del Veneto protagonisti dell'evento organizzato da GO WINE a Milano




Arriva l'autunno, è tempo di vendemmia. Ritorna la voglia di degustare il vino. 

Dopo la pausa estiva, Go Wine, l'associazione costituitasi ad Alba nel 2001, riprende con il suo calendario di eventi dedicati alle degustazioni e alla promozione della cultura del vino.

Il 28 settembre  presso l'Hotel Michelangelo in Piazza Luigi Savoia 6 a Milano si  parte con una una grande serata dedicata a vini del Veneto, una regione la cui la storia vinicola ha radici profonde e nobili.  

L'evento offre una buona occasione per degustare i vini provenienti sia da vitigni autoctoni che internazionali, espressione di una regione che detiene il primato nelle esportazioni di vino. 

Molte le aziende che parteciperanno all'evento, provenienti da diversi territori di produzione, che producono vino di alta qualità, frutto di una gloriosa tradizione e di una cultura enologica sempre più attenta.

In particolare partecipano al banco d'assaggio:

Cà Biasi – Breganze (Vi)
Collis - Monteforte d’Alpone (Vr)
Conati – Fumane (Vr)
Colli Vicentini – Montecchio Maggiore (Vi)
Dominio di Bagnoli – Bagnoli di Sopra (Pd)
La Tordera – Vidor (Tv)
Loredan Gasparini – Volpago del Montello (Tv)
Montecariano – San Pietro in Cariano (Vr)
Ongaresca – Costabissara (Vi)
Poggio delle Grazie – Castelnuovo del Garda (Vr)
Santa Margherita – Fossalta di Portogruaro (Ve)
Suliè di Leoricci - Collalto di Susegana (Tv)
Zeni – Bardolino (Vr)
Boscaini Carlo – Sant’Ambrogio di Valpolicella (Vr)
Valpolicella Classico Superiore Ripasso “Zane” 2013
Amarone della Valpolicella Classico “San Giorgio” 2013

Fraccaroli – Peschiera del Garda (Vr)
Lugana “Pansere” 2016
Garda Cabernet Sauvignon 2016

Gini – Monteforte d’Alpone (Vr)
Soave Classico “Contrada Salvarenza Vecchie Vigne” 2014
Il Mottolo – Baone (Pd)
Veneto Igt Merlot “Comezzara” 2014
Manara – San Pietro in Cariano (Vr)
Amarone della Valpolicella Classico “Postera” 2011
Recioto della Valpolicella Classico “El Rocolo” 2015

Menegotti – Villafranca (Vr)
Custoza Superiore 2015
Bardolino 2016
Monte del Fra’ – Sommacampagna (Vr)
Custoza 2016
Valpolicella Classico 2015

Nicolis – San Pietro in Cariano (Vr)
Amarone della Valpolicella Classico 2011
Tenuta Baron – Fonte (Tv)
Vino Spumante Rosè Brut Millesimato “Roseè delle Stelle” 2016
Trabucchi – Illasi (Vr)
Amarone della Valpolicella 2009
Recioto della Valpolicella 2007

Villa Angarano – Bassano del Grappa (Vi)
Breganze Rosso “Angarano Rosso” 2014

Conclude la degustazione:

Antica Distilleria Sibona
Il costo della degustazione per il pubblico è di € 18,00 (€ 12,00 Soci Go Wine, Rid. soci associazioni di settore € 15,00). 

L’ingresso è gratuito per  coloro che decideranno di iscriversi a Go Wine. 

L’iscrizione sarà valevole fino al 31 dicembre 2017 e darà diritto ad essere informati e partecipare a prezzi scontati alle varie iniziative promosse dall'associazione.

Roberta Masi